WELCOME TO INVALUABLE
Be the first to know about
the latest online auctions.
Please enter a valid email address (name@host.com)
Sign Up »
PS: We value your privacy
Thank you!
 
 
Want to learn more
about online auctions?
Take a Quick Tour »
 
Invaluable cannot guarantee the accuracy of translations through Google Translate and disclaims any responsibility for inaccurate translations.
Show translation options

Lot 397: , Zampogna, Società editrice Dante Alighieri, Roma, 1901.

Libri Antichi e Rari

by FORUM AUCTIONS IN ITALY

October 27, 2016

Rome, RM, Italy

Live Auction
Sold
  • , Zampogna, Società editrice Dante Alighieri, Roma, 1901.
  • , Zampogna, Società editrice Dante Alighieri, Roma, 1901.
  • , Zampogna, Società editrice Dante Alighieri, Roma, 1901.
Looking for the realized and estimated price?

Description: Pirandello Luigi. Zampogna. Roma: Società editrice Dante Alighieri, 1901. In-12° (mm 151x98). Pagine 120. Testatine calcografiche con tralci e grappoli d'uva. Ottimo esemplare. Brossura editoriale in carta lavorata, titolo stampato in nero al piatto anteriore e al dorso. Prima edizione dell'opera prima di Pirandello. Gran parte dei versi è ascrivibile al periodo di villeggiatura trascorso a Monte Cavo (l'antico Monte Albano) nel 1893. Il volume fu recensito sulla Nuova Antologia (1 giugno 1902, p. 564), ma l'autore non fu entusiasta della parole spese: "Avevo mandato alla «Nuova Antologia» il mio ultimo lavoro poetico, Zampogna, perché fosse recensito: finì in un calderone di Recenti versi italiani (1900-1901) pubblicato nel numero del 1° marzo 1902 a firma Domenico Oliva. Un guazzabuglio in cui entravano il Nerone di Boito, la Notte di Caprera del D'Annunzio, i versi del Pascoli, le raccolte della Aganoor, del Graf, del Mastri, del Ferrari, del Crispolti, del Garoglio e perfino d'una sconosciuta Rachele Botti Binda trattata, chissà perché, con grandissimo riguardo. Al termine, l'ineffabile recensore riuniva una serqua di nomi che, diceva lui, s'elevavano dalla "grigia mediocrità" ed erano meritevoli quindi d'una segnalazione. Tra questi infelici poetucoli del bello italo regno c'era anch'io, con la mia zampogna tra le mani, cui egli si compiaceva d'attribuire "ingenue virtù e facilità di verso". Apriti cielo!... esser trattato a quel modo! Corsi dal Cena a esternargli vibratamente tutta la mia indignazione. Chi fosse codesto Oliva che trinciava siffatti giudizi non ci misi molto a capirlo quando mi ricordai che, tra le molte sue attività, c'era anche quella di poeta, incorso, ahilui, in una mia feroce strigliata a proposito d'una celebrata (dai suoi amici!) raccolta dal titolo Il ritorno. Incapace di analisi e di approfondimento, superficiale e vacuo, la sottile, perfida vendetta dell'Oliva era consistita nel buttarmi in quel cafarnao" (E. Providenti, Colloqui con Pirandello, Firenze 2005, pp. 94-95). Lo Vecchio Musti 1937, 13; Lo Vecchio Musti 1939, 42-43; Gambetti-Vezzosi 2007, 687. 12° (151x98 mm). 120 pages. Engraved head-pieces with vines and bunches of grapes. Very fine copy. Editorial wrappers with decorated paper, printed title in black on the front cover and the spine. First edition of the first work by Pirandello. Much of the verses can be attributed to the holiday period spent in Monte Cavo (the ancient Monte Albano) in 1893. The volume was censited in the Nuova Antologia (1th of June 1902, 564 pages), but the Author was not enthusiastic of the expenses worlds. Lo Vecchio Musti 1937, 13; Lo Vecchio Musti 1939, 42-43; Gambetti-Vezzosi, 687.

Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
 
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
 
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)