The world’s premier auctions
 
 
WELCOME TO INVALUABLE
Be the first to know about
the latest online auctions.
Please enter a valid email address (name@host.com)
Sign Up »
PS: We value your privacy
Thank you!
 
 
Want to learn more
about online auctions?
Take a Quick Tour »
 
Invaluable cannot guarantee the accuracy of translations through Google Translate and disclaims any responsibility for inaccurate translations.
Show translation options

Lot 691: Massimo Stanzione (Orta di Atella 1585-Napoli 1656)

Old Master Pictures and Drawings

by Christie's

June 15, 2005

Rome, Italy

Massimo Stanzione (1585-1656) Please Register/Login to access your Invaluable Alerts

Sold
Looking for the realized and estimated price?

Description: I Santi Medici Cosma e Damiano
firmato 'EQ.MA' (firma presumibilmente apocrifa, in basso, a sinistra)
olio su tela
99.5 x 130.5 cm.

Notes: La data di esecuzione della sigla sul presente dipinto sembra essere coeva all'opera, ma è considerata apocrifa da Schütze e Willette, presumibilmente in base alla stesura più rozza dei caratteri ed alle differenze della grafia rispetto a quella dei molti monogrammi noti sui dipinti di Stanzione.
Come proposto da Schütze (cit.), il presente dipinto si colloca nei primissimi momenti dell'attività di Massimo Stanzione, agli inizi del terzo decennio del Seicento, e secondo lo studioso fa parte di un ristretto numero di opere che dovrebbero precedere la 'Adorazione dei pastori' a Napoli, Certosa di San Martino, Capitolo dei Padri, documentata entro il 1626. Schütze accosta il presente dipinto alla 'Cena in Emmaus' di Stanzione a Roma, Palazzi Vaticani. "Se l'effetto del Divino nel dipinto vaticano si è concretizzato solo attraverso lo sguardo rivolto al cielo e la splendente luce candida sul volto di Cristo, il capo dei Santi Cosma e Damiano è sovrastato invece da un'aureola piena di luce" (p. 191). Secondo lo studioso l'opera "dimostra che lo Stanzione, malgrado il modellato naturalistico dei personaggi, anche in un dipinto del genere è legato ancora alla tradizione di un Santafede", cioè a quella sintesi di manierismo e di pittura naturalistica che caratterizza i maestri della generazione di transizione al caravaggismo a Napoli.
Sempre per Schütze (ibidem) "Non è da escludere che il dipinto bolognese sia il frammento di una composizione in cui, in passato, compariva la Madonna al di sopra dei due Santi". Questa supposizione è smentita dal fatto che durante il restauro il dipinto ha palesato l'esistenza di cimose su tutti e quattro i lati, e dunque risulta concepito come attualmente lo vediamo. Peraltro l'iconografia dei due santi medici a mezza figura, sottolineata dalla palma del martirio e dal fatto che "il Santo sulla destra ha in mano un libro con la scritta 'Galeno' ed un cofanetto che sembra contenere un preparato anatomico" (cf. S. Schütze, ibidem), è ribadita con poche varianti in una versione pressoché coeva di Battistello Caracciolo a Berlino, Gemäldegalerie. Il soggetto del presente dipinto ha spinto Schütze ad ipotizzare che "la scelta del tema e l'accurata riproduzione del preparato anatomico lasciano supporre che il committente sia stato forse un anatomista" (ibidem).

Where there is no symbol Christie's generally sells lots under the Margin Scheme. The final price charged to Buyer's, for each lot, is calculated in the following way: 24% on the hammer price of the first € 150.000,00 18,5% on the hammer price for any amount in excess of € 150.000,00.

Provenance: Bologna, Collezione privata, prima del 1989; Sotheby's, Firenze, 27-XI-1989, lotto 294.

Artist or Maker: Massimo Stanzione (Orta di Atella 1585-Napoli 1656)

Literature: S. Schütze e T.C. Willette, Massimo Stanzione. L'opera completa, Napoli, 1992, p. 33; p. 191, A6; p. 17, tav. col. I; p. 271, fig. 99.

Title
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
 
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
 
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)
Lot title
$0 (starting bid)