Loading Spinner

Sebastiano Ceccarini Sold at Auction Prices

Painter, b. 1703 - d. 1783

See Artist Details

0 Lots

Sort By:

Categories

    Auction Date

    Seller

    Seller Location

    Price Range

    to
    • Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 - 1783) attribuito
      Feb. 20, 2024

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 - 1783) attribuito

      Est: €1,000 - €1,500

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 - 1783) attribuito Ritratto di prelato Olio su tela 90 x 68 cm Fin da giovane si fece notare per le sue doti artistiche, quindi Ceccarini fu inviato dallo zio a Roma, intorno al 1724, dove rimase per alcuni anni, a bottega da Francesco Mancini. A Roma assunse uno stile derivato dalla gentilezza espressiva del suo maestro e dei grandi pittori classicisti come Guido Reni, Carlo Maratta e il Domenichino. Protetto da papa Clemente IX lavorò assiduamente in collaborazione con i conterranei Giuseppe Ghezzi e Pier Leone Ghezzi in importanti commissioni ecclesiastiche. Fu un grande ritrattista e fu in grado di rivaleggiare con i più stimati pittori, di questo tema pittorico, del suo tempo. Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 - 1783) attributed Portrait of a Prelate Oil on canvas 90 x 68 cm

      Lucas Aste
    • SEBASTIANO CECCARINI
      Nov. 29, 2023

      SEBASTIANO CECCARINI

      Est: €3,000 - €5,000

      (Fano, 1703 - 1783) Madonna con il Bambino, Santa Caterina da Siena e Sant'Antonio da Padova Olio su tela, cm 257X157 Bibliografia: E. Negro, in I sensi e le virtù. Ricerche sulla pittura del 700 a Pesaro e provincia, catalogo della mostra a cura di C. Giardini, E. Negro, N. Roio, Modena 2000, n. 45 Allievo del conterraneo Francesco Mancini (Sant'Angelo in Vado, 1679 circa ; Roma, 1758), l'artista si trasferì a Roma nel 1724, dove soggiornò sino al 1729, ma negli anni a seguire furono innumerevoli i viaggi verso la Città Eterna, dove risiedevano molti suoi estimatori, tra cui lo stesso pontefice Clemente XII. È comunque indubbio che Ceccarini fu il maggiore e più fecondo pittore marchigiano del XVIII secolo e dal 1738 fino al 1754 svolse una straordinaria carriera romana. Il suo stile eclettico è caratterizzato da atteggiamenti di dolce e garbato realismo, senza rinunciare soprattutto nei ritratti al fasto ornamentale, che gli consentì d'esercitare in patria una sorta di monopolio artistico. Celebre per i sontuosi ritratti e le nature morte, altrettanto notevole fu la produzione di pale d'altare, caratterizzate da un delicato accento rococò senza tralasciare gli esempi di Carlo Maratti e degli autori emiliani d'età seicentesca. Tornando alla tela in esame, ben si colloca alla metà del secolo, in analogia con la Madonna con il Bambino che affida il Bimbo a San Gaetano di Thiene alla presenza di Santa Liberata, Antonio da Padova e una donatrice con il figlio conservata nella Chiesa di Sant'Antonio Abate a Fano. Un altro interessante confronto si ha guardando il dipinto raffigurante i Santi Urbano ed Eufemia che appaiono alle Clarisse del Museo di Roma.

      Wannenes Art Auctions
    • Gentlewoman with jewellery, pocket watch and rose in her right hand
      Nov. 23, 2023

      Gentlewoman with jewellery, pocket watch and rose in her right hand

      Est: €4,000 - €6,000

      Oil on canvas 94.5x70 cm. Framed

      Bertolami Fine Arts s.r.l.
    • Gentlewoman at the fountain with ruby earrings red cloak
      Nov. 23, 2023

      Gentlewoman at the fountain with ruby earrings red cloak

      Est: €3,000 - €5,000

      Oil on canvas 80x63 cm. Framed

      Bertolami Fine Arts s.r.l.
    • Gentlewoman with pearl necklace and flowery dress
      Nov. 23, 2023

      Gentlewoman with pearl necklace and flowery dress

      Est: €2,500 - €3,500

      Oil on canvas cm. 93x74,5.

      Bertolami Fine Arts s.r.l.
    • Ritratto di gentildonna con fiori
      Nov. 11, 2023

      Ritratto di gentildonna con fiori

      Est: -

      (attribuito a) Ritratto di gentildonna con fiori Olio su tela, 88x72,5 cm La foggia delle vesti della dama indica una datazione del dipinto fra gli anni Quaranta e Sessanta del Settecento. Viene evidenziata la ricchezza della veste con racemi vegetali intessuti nella stoffa e pizzi negli sbuffi delle maniche e al collo. La figura femminile stringe fra pollice e indice della mano destra una rosa, mentre con la sinistra trattiene altri fiori. Si tratta, probabilmente, di una rappresentazione simbolica, forse di un dipinto nuziale.

      Meeting Art Casa D'Aste
    • Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 – 1783), attr. a, Ritratto del cardinale Giovanni Battista Spinola
      Oct. 03, 2023

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 – 1783), attr. a, Ritratto del cardinale Giovanni Battista Spinola

      Est: €3,800 - €6,000

      Questo qualitativo ritratto può essere riferito alla produzione del pittore fanese Sebastiano Ceccarini, attivo a Roma alla metà del XVIII secolo. Diretto seguace dell'impronta di Carlo Maratti, divenne allievo prima e stretto collaboratore poi di Francesco Mancini, e con lui raggiunse Roma nel 1724. Il soggiorno in città corrisponde alla fase più matura della produzione dell'artista, che qui coglie il retaggio tardo barocco della pittura romana e apprende la ritrattistica da esponenti quali il Baciccio, Trevisani, David e Benefial. Il cardinale ritratto è identificabile con Giovanni Battista Spinola, cardinale sotto Clemente XII, tramite una incisione realizzata da Rocco Freri su disegno di Pietro Stella. Il dipinto è corredato da una scheda critica di Giancarlo Sestieri. Olio su tela, dimensioni 100x74 cm.

      Telearte
    • Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 – 1783), attr. a, Ritratto del cardinale Giovanni Battista Spinola
      May. 04, 2023

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 – 1783), attr. a, Ritratto del cardinale Giovanni Battista Spinola

      Est: €4,000 - €8,000

      Questo qualitativo ritratto può essere riferito alla produzione del pittore fanese Sebastiano Ceccarini, attivo a Roma alla metà del XVIII secolo. Diretto seguace dell'impronta di Carlo Maratti, divenne allievo prima e stretto collaboratore poi di Francesco Mancini, e con lui raggiunse Roma nel 1724. Il soggiorno in città corrisponde alla fase più matura della produzione dell'artista, che qui coglie il retaggio tardo barocco della pittura romana e apprende la ritrattistica da esponenti quali il Baciccio, Trevisani, David e Benefial. Il cardinale ritratto è identificabile con Giovanni Battista Spinola, cardinale sotto Clemente XII, tramite una incisione realizzata da Rocco Freri su disegno di Pietro Stella. Il dipinto è corredato da una scheda critica di Giancarlo Sestieri.

      Telearte
    • SEBASTIANO CECCARINI
      Dec. 16, 2022

      SEBASTIANO CECCARINI

      Est: €1,800 - €2,400

      (Fano, 1703 - 1783) Natura morta Olio su tela, cm 65X92 Sebastiano Ceccarini fu un importante naturamortista, nonché il principale esponente di questo peculiare genere nelle Marche. Le sue opere riflettono gli esiti della pittura romagnola di Resani e del Levoli ma risolte con severa austerità formale e, a differenza dei ritratti e delle opere a carattere sacro, con sensibilità antiaccademiche e affatto influenzate da suggestioni rocaille. Sorprende di conseguenza il ricercato arcaismo con cui sono descritti e ordinati gli oggetti raffigurati, contraddistinta da una luminosità di sapore caravaggesco che induce a pensare a un significato allegorico, dove l'essenzialità è preponderante a differenza delle esuberanti tavole imbandite romane e napoletane. Nel nostro caso, l'artista dipinge una vera e propria meditazione sullo spazio e una rigorosa osservazione della realtà. Bibliografia di riferimento: C. Giardini, Natura morta a Fano: un inedito di Sebastiano Ceccarini, Fano 2007 C. Giardini, E. Negro e N. Roio, L'anima e le cose. La natura morta nell'Italia pontificia nel XVII-XVIII secolo, Modena 2001, pp. 153-156, nn. 79-86

      Wannenes Art Auctions
    • Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 – 1783), attr. a, Ritratto del cardinale Giovanni Battista Spinola
      Nov. 04, 2022

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703 – 1783), attr. a, Ritratto del cardinale Giovanni Battista Spinola

      Est: €7,000 - €12,000

      Questo qualitativo ritratto può essere riferito alla produzione del pittore fanese Sebastiano Ceccarini, attivo a Roma alla metà del XVIII secolo. Diretto seguace dell'impronta di Carlo Maratti, divenne allievo prima e stretto collaboratore poi di Francesco Mancini, e con lui raggiunse Roma nel 1724. Il soggiorno in città corrisponde alla fase più matura della produzione dell'artista, che qui coglie il retaggio tardo barocco della pittura romana e apprende la ritrattistica da esponenti quali il Baciccio, Trevisani, David e Benefial. Il cardinale ritratto è identificabile con Giovanni Battista Spinola, cardinale sotto Clemente XII, tramite una incisione realizzata da Rocco Freri su disegno di Pietro Stella. Il dipinto è corredato da una scheda critica di Giancarlo Sestieri.

      Telearte
    • Attributed to SEBASTIANO CECCARINI (Fano, Italy, 1703-1783). "Portrait of a lady with flowers. Oil on canvas. Size: 104,5 x 75,5 cm.
      Feb. 10, 2022

      Attributed to SEBASTIANO CECCARINI (Fano, Italy, 1703-1783). "Portrait of a lady with flowers. Oil on canvas. Size: 104,5 x 75,5 cm.

      Est: €8,000 - €10,000

      Attributed to SEBASTIANO CECCARINI (Fano, Italy, 1703-1783). "Portrait of a lady with flowers. Oil on canvas. Size: 104,5 x 75,5 cm. Female portrait in which the painter shows the figure of a young lady with her hair tied up, adorned with flowers, and dressed with an elegant dress of historicist character that forms expressive folds worked with a chiaroscuro of great expressiveness, which moves away from the classical canons and provides volume, movement and naturalism to the figure. The dress reveals a large neckline and forearms. The young woman also shows an ideal face with symmetrical, idealised features, clearly classical in origin, and an expression of serene beauty that is reminiscent of classical antiquity. The artist thus offers us an image of restrained, delicate and elegant expressiveness. The figure is set in a landscape of bright tones that harmonise with her dress, creating a scene of clear, radiant aesthetics. Timeless and symbolic in character, we can identify this image with an allegory of Spring, rooted in classicism as regards its concept but totally nineteenth-century in its conception, which leaves aside the iconographic charge to symbolise the season only through the flowers and the girl's youth and beauty. With regard to the technical and formal aspects, the artist shows great mastery of his craft, a virtuosity that is particularly evident in details such as the hair and the flowers, which are also worked with short brushstrokes. However, where the artist's personality shines through most strongly is in the work on textures and qualities, subtly and masterfully achieved. We see the slight folds of the crumpled fabric of the girl's skirt, the delicate quality of the flower petals, the warmth and tenderness of the flesh tones and even the lightness of the young woman's hair, which seems to flow like sea foam. Sebastiano Ceccarini (1703-1783) was an Italian Baroque painter. He was a pupil of Francesco Mancini and a teacher of his nephew Carlo Magini. He painted in Rome during the papacy of Pope Clement XII, painting an altarpiece for a chapel in the Quirinal, belonging to the Swiss. Another of his well-known and praised works is the painting of an altarpiece, depicting the Madonna and Child with St. Francis and St. Sebastian and the Castle of Mondolfo in the background, for the church of St. Sebastian in Mondolfo.

      Setdart Auction House
    • Sebastiano Ceccarini (Italian 1703-1783), Portrait of a Gentleman
      Dec. 14, 2021

      Sebastiano Ceccarini (Italian 1703-1783), Portrait of a Gentleman

      Est: £10,000 - £15,000

      Sebastiano Ceccarini (Italian 1703-1783)Portrait of a Gentleman, holding a plan of Bernini's Sant'Andrea al Quirinale, RomeOil on canvas97 x 72cm (38 x 28¼ in.)Provenance:Hazlitt, Gooden & Fox, LondonLiterature:P. Conisbee, Review of the exhibition 'Claude to Gericault: the arts in France 1630-1830, in The Burlington Magazine, vol. 1000, July 1986, p. 534, reproduced fig. 83 (as Italian between Francesco Trevisani and Pier Leone Ghezzi);F. Petrucci in Dipinti Tra Rococo e Neoclassicismo da Palazzo Chigi in Ariccia e da altre raccolte, exhibition catalogue Cavallino di Lecce, Palazzo Ducale dei Castromediano, 2013, pp. 45-46, illustrated fig. 40 (as Sebastiano Ceccarini)Exhibited:Agnews, London Claude to Gericault: the arts in France 1630-1830, 25 July 1986 (as anonymous French)Sant'Andrea al Quirinale, Rome, with its distinctive elliptical ground plan, is considered a Baroque masterpiece. In 1658 Cardinal Camillo Francesco Maria Pamphili commissioned the architect Gian Lorenzo Bernini to design a Jesuit church on the Quirinal Hill. Bernini thought the church one of his most perfect works; his son, Domenico, recalled that in his later years, Bernini spent hours sitting inside it, appreciating what he had achieved.

      Dreweatts 1759 Fine Sales
    • OIL PAINTING BY SEBASTIANO CECCARINI, att. to
      Nov. 09, 2021

      OIL PAINTING BY SEBASTIANO CECCARINI, att. to

      Est: €800 - €1,200

      SEBASTIANO CECCARINI, att. a (Fano 1703 - 1783) RITRATTO DI GENTILUOMO CON LETTERA Olio su tela, cm. 73 x 62 PROVENIENZA Collezione privata, Rieti CONDIZIONI DEL DIPINTO Rintelo recente. Alcune linee di restauro in alt sul fondo e nella zona inferiore, pochi punti di restauro sparsi CORNICE Cornice in legno dorato, del XIX secolo

      Casa d'Aste Babuino
    • Sebastiano Ceccarini Portrait of Madonna and Child
      Oct. 30, 2021

      Sebastiano Ceccarini Portrait of Madonna and Child

      Est: $200 - $15,000

      Sebastiano Ceccarini (Italy, 1703-1783) Portrait of Madonna and Child, Oil on Panel. Panel measures 4.25 x 4 Inches W. Framed, measures 9.25 x 8 H.

      Kavanagh Auctions
    • SEBASTIANO CECCARINI
      Sep. 21, 2021

      SEBASTIANO CECCARINI

      Est: €5,000 - €8,000

      (Fano, 1703 - 1783) Madonna con il Bambino, Santa Caterina da Siena e Sant'Antonio da Padova Olio su tela, cm 257X157 Bibliografia: E. Negro, in I sensi e le virtù. Ricerche sulla pittura del 700 a Pesaro e provincia, catalogo della mostra a cura di C. Giardini, E. Negro, N. Roio, Modena 2000, n. 45 Allievo del conterraneo Francesco Mancini (Sant'Angelo in Vado, 1679 circa - Roma, 1758), l'artista si trasferì a Roma nel 1724, dove soggiornì sino al 1729 ma negli anni a seguire furono innumerevoli i viaggi verso la Città Eterna, dove risiedevano molti suoi estimatori, tra cui lo stesso pontefice Clemente XII. È comunque indubbio che Ceccarini fu il maggiore e più fecondo pittore marchigiano del XVIII secolo e dal 1738 fino al 1754 svolse una straordinaria carriera romana. Il suo stile eclettico è caratterizzato da atteggiamenti di dolce e garbato realismo, senza rinunciare soprattutto nei ritratti al fasto ornamentale, gli consentì d'esercitare in patria una sorta di monopolio artistico. Celebre per i suntuosi ritratti e le nature morte, altrettanto notevole fu la produzione di pale d'altare, caratterizzate da un delicato accento rococì senza tralasciare gli esempi di Carlo Maratti e degli autori emiliani d'età seicentesca. Tornando alla tela in esame, ben si colloca alla metà del secolo, in analogia con la Madonna con il Bambino che affida il Bimbo a San Gaetano di Thiene alla presenza di Santa Liberata, Antonio da Padova e una donatrice con il figlio conservata nella Chiesa di Sant'Antonio Abate a Fano. Un altro interessante confronto si ha guardando il dipinto raffigurante i Santi Urbano ed Eufemia che appaiono alle Clarisse del Museo di Roma.

      Wannenes Art Auctions
    • SEBASTIANO CECCARINI (attr. a)
      Sep. 21, 2021

      SEBASTIANO CECCARINI (attr. a)

      Est: €3,000 - €5,000

      (Fano, 1703 - 1783) Natura morta con cesta, brocche, aglio e zucche Olio su tela, cm 67X95 Provenienza: Venezia, Finarte, 25 giugno 2006, lotto 563 Pesaro, Galleria Altomani Milano, collezione privata Sebastiano Ceccarini fu un importante naturamortista, certamente il principale esponente di questo peculiare genere nelle Marche. Le sue opere riflettono gli esiti della pittura romagnola di Resani e del Levoli ma risolte con severa austerità formale e, a differenza dei ritratti e delle opere a carattere sacro, con sensibilità antiaccademiche e affatto influenzate da suggestioni rocaille. Sorprende di conseguenza il ricercato arcaismo con cui sono descritti e ordinati gli oggetti raffigurati, contraddistinta da una luminosità di sapore caravaggesco che induce a pensare a un significato allegorico, dove l'essenzialità è preponderante a differenza delle esuberanti tavole imbandite romane e napoletane. Nel nostro caso, l'artista dipinge una vera e propria meditazione sullo spazio e una rigorosa osservazione della realtà, pervenendo a un risultato di straordinaria efficacia, che preannuncia gli esiti dell'allievo Carlo Magini per la modernità concettuale dell'impaginazione, che trova confronti con le Tavole di cucina a noi note (cfr. M. M. Paolini e B. Cleri, in L'anima e le cose. La natura morta nell'Italia pontificia nel XVII e XVIII secolo, catalogo della mostra a cura di R. Battistini, B. Cleri, C. Giardini, E. Negro e N. Roio, Modena 2001, pp. 153 ; 156, nn. 79 ; 86). Bibliografia di riferimento: C. Giardini, Natura morta a Fano: un inedito di Sebastiano Ceccarini, Fano 2007, ad vocem

      Wannenes Art Auctions
    • SEBASTIANO CECCARINI (attr. a)
      Sep. 21, 2021

      SEBASTIANO CECCARINI (attr. a)

      Est: €2,000 - €3,000

      (Fano, 1703 ; 783) Ritratto di ufficiale Ritratto di gentildonna Olio su tela, cm 98X68 (2) Allievo del pittore Francesco Mancini, Sebastiano Ceccarini si ispirì anche guardando gli artisti romani dell'età barocca, come Domenichino, Guido Reni e Carlo Maratti. Sviluppì uno stile ritrattistico aulico, caratterizzato da pose formali, la sua maggiore abilità stava nella resa delle vesti e degli ornamenti ma non manca di introspezione psicologica. Scorrendo il catalogo del pittore si riscontra una certa dose di discontinuità qualitativa, certamente dettata dalle eventuali differenze della committenza tuttavia il suo stile rimane abbastanza riconoscibile, così la tipologia delle pose trovano una continuità ben precisa. Si puì confrontare le effigi in esame con i ritratti dei marchesi Gabuccini custoditi nel museo di Fano, ma altrettanto prossimi sono il ritratto di donna della collezione Ricci di Parma e dei coniugi Ferretti. Bibliografia di riferimento: B. Cleri, Sebastiano Ceccarini, Milano 1992, ad vocem

      Wannenes Art Auctions
    • PORTRAIT OF A PRELATE (THE ABBOT LUDOVICO MARIOTTI?)
      May. 14, 2021

      PORTRAIT OF A PRELATE (THE ABBOT LUDOVICO MARIOTTI?)

      Est: €3,500 - €4,500

      SEBASTIANO CECCARINI (Fano, 1703 - 1783), ATTRIBUTED TO Portrait of a prelate (the abbot Ludovico Mariotti?) Oil on canvas, cm. 76x62,5. Framed

      Bertolami Fine Arts s.r.l.
    • Sebastiano Ceccarini
      Jun. 09, 2020

      Sebastiano Ceccarini

      Est: €8,000 - €12,000

      Please note the exact Buyer’s Premium charges which can be found in the Conditions of Sale in the Terms below. (Fano 1703–1783) Portrait of a lady, bears inscription on the right: N. Coypel, 1703/Rome, oil on canvas, 76.5 x 69 cm, framed Provenance: art market, USA, 2014; where acquired by the present owner We are grateful to Francesco Petrucci for confirming the attribution of the present painting on the basis of a digital photograph.

      Dorotheum
    • SEBASTIANO CECCARINI (Fano, 1703 - 1783) - Portrait of a prelate (the abbot Ludovico Mariotti?)
      Nov. 21, 2019

      SEBASTIANO CECCARINI (Fano, 1703 - 1783) - Portrait of a prelate (the abbot Ludovico Mariotti?)

      Est: €5,000 - €6,000

      SEBASTIANO CECCARINI (Fano, 1703 - 1783) Portrait of a prelate (the abbot Ludovico Mariotti?) Oil on canvas, cm. 76x62,5. Framed

      Bertolami Fine Arts s.r.l.
    • SEBASTIANO CECCARINI, att. to
      Jun. 05, 2019

      SEBASTIANO CECCARINI, att. to

      Est: €1,200 - €1,800

      SEBASTIANO CECCARINI, att. to (Fano 1703 - 1783) GENTLEMAN'S PORTRAIT WITH LETTER Oil on canvas, cm. 80 x 65 Framed PROVENANCE Villa of illustrious family in Marche CONDITIONS OF THE PAINTING Recent re-lining. Spread restoration points on the surface SEBASTIANO CECCARINI, att. a (Fano 1703 - 1783) RITRATTO DI GENTILUOMO CON LETTERA Olio su tela, cm. 80 x 65 In cornice PROVENIENZA Villa di illustre famiglia nelle Marche CONDIZIONI DEL DIPINTO Rintelo recente. Punti di restauro sparsi sulla superficie

      Casa d'Aste Babuino
    • SEBASTIANO CECCARINI, workshop of
      Jun. 05, 2019

      SEBASTIANO CECCARINI, workshop of

      Est: €2,000 - €3,000

      SEBASTIANO CECCARINI, workshop of (Fano 1702 - 1783) PORTRAIT OF MARIA CAROLINA OF ASBURGO-LORENA WITH CRUCIFIX Oil on canvas, cm. 100 x 75 PROVENANCE Villa of illustrious family in Marche CONDITIONS OF THE PAINTING Late nineteenth-century lining. Partially oxidized restoration points in the upper part on the face and at the bottom FRAME Frame in lacquered wood of the 18th century SEBASTIANO CECCARINI, bottega di (Fano 1702 - 1783) RITRATTO DI MARIA CAROLINA D'ASBURGO-LORENA COL CROCIFISSO Olio su tela, cm. 100 x 75 PROVENIENZA Villa di illustre famiglia nelle Marche CONDIZIONI DEL DIPINTO Rintelo tardo ottocentesco. Punti restauro parzialmente ossidati nella parte alta, sul volto ed in basso CORNICE Cornice in legno laccato a finta radica con angoli in oro, bordo ebanizzato e fregio superiore a foglie, del XVIII secolo

      Casa d'Aste Babuino
    • ATTRIBUTED TO SEBASTIANO CECCARINI FANO 1703 - 1783 | Portrait of a young girl holding a mask
      Jun. 21, 2018

      ATTRIBUTED TO SEBASTIANO CECCARINI FANO 1703 - 1783 | Portrait of a young girl holding a mask

      Est: €6,000 - €8,000

      Oil on canvas

      Sotheby's
    • SEBASTIANO CECCARINI (FANO 1703-1783)
      Sep. 13, 2017

      SEBASTIANO CECCARINI (FANO 1703-1783)

      Est: €20,000 - €30,000

      SEBASTIANO CECCARINI (FANO 1703-1783) Portrait du jeune comte Giovanni Orsi Mangelli blason de la famille Orsi de Forli (en haut à gauche) huile sur toile 83,2 x 62,4 cm. (32 ¾ x 24 5/8 in.)

      Christie's
    • Circle of Sebastiano Ceccarini (1703-1783) - Portrait of Don Luis de Borbón, Infante of Spain (1727-1785)
      Feb. 23, 2016

      Circle of Sebastiano Ceccarini (1703-1783) - Portrait of Don Luis de Borbón, Infante of Spain (1727-1785)

      Est: £4,000 - £6,000

      half-length, in court dress wearing the Order of the Golden Fleece and the order of the Saint-Esprit, while patting a dog on the head Oil on canvas Inscribed 'Soy.De:Su.Infe Dn.Luis' (on dog collar, lower right) 100 x 75 cm. (39 1/2 x 29 1/2 in.) In 1735 when only eight years of age, Luis, the youngest son of Philip V (1683-1746), King of Spain, and his second wife, Elizabeth Farnese, was created the 699th Knight of the Order of the Golden Fleece, and ordained Archbishop of Toldeo and Primate of Spain; he was subsequently named Cardinal Deacon of the church of Santa Maria della Scala in Rome of the same year. In 1754 Luis abononded ecclesiastical life and renounced his titles, assuming the title of 13th Conde de Chinchón granted by his brother Infante Felipe.

      Dreweatts 1759
    • Ritratto di famiglia (Allegoria dei cinque sensi)
      Nov. 10, 2015

      Ritratto di famiglia (Allegoria dei cinque sensi)

      Est: €60,000 - €70,000

      Ritratto di famiglia (Allegoria dei cinque sensi)

      Finarte
    • Sebastiano Ceccarini (Fano 1702-1783), ambito di "Ritratto di famiglia"
      Oct. 29, 2013

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1702-1783), ambito di "Ritratto di famiglia"

      Est: €4,000 - €4,500

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1702-1783), ambito di "Ritratto di famiglia" olio su tela, cm 115x145, in cornice dorata

      Cambi Casa d'Aste
    • SEBASTIANO CECCARINI (FANO, PESARO 1703-1783)
      Jul. 03, 2013

      SEBASTIANO CECCARINI (FANO, PESARO 1703-1783)

      Est: -

      SEBASTIANO CECCARINI (FANO, PESARO 1703-1783) PORTRAIT OF A LADY, TRADITIONALLY IDENTIFIED AS PRINCESS GIACINTA ORSINI, HALF-LENGTH, IN A RICHLY BEJEWELLED RED DRESS WITH WHITE SLEEVES, AND A WRAP, HOLDING A DOG, A MOUNTAINOUS LANDSCAPE BEYOND OIL ON CANVAS, UNLINED 37 7/8 X 28 5/8 IN. (95.8 X 72.9 CM.)

      Christie's
    • Sebastiano CECCARINI (Fano 1703 – 1783) Portrait de dame de qualité avec son chien Toile 101,6 x 76,5 cm Enfoncement Longtemps à ...
      Jun. 26, 2013

      Sebastiano CECCARINI (Fano 1703 – 1783) Portrait de dame de qualité avec son chien Toile 101,6 x 76,5 cm Enfoncement Longtemps à ...

      Est: €10,000 - €12,000

      Sebastiano CECCARINI (Fano 1703 – 1783) Portrait de dame de qualité avec son chien Toile 101,6 x 76,5 cm Enfoncement Longtemps à Rome auprès de Francesco Mancini, c’est pourtant dans sa ville natale de Fano dans les Marches, que Sebastiano Ceccarini fonde une école de peinture. Répondant à des commandes pour les décors d’église de sa ville natale, il portraiture aussi la noblesse de sa région comme il le faisait à Rome. Comme en témoigne notre tableau, Ceccarini apporte beaucoup de soins au rendu des vêtements, étoffes et parures. Nous pouvons rapprocher l’élégance de notre portrait au Portrait de dame noble avec son chien conservé dans une collection privée et reproduit p. 106 n° 41, dans Sebastiano Ceccarini de Bonita Cleri, Fano, 1992.

      Tajan
    • Artwork by - Sebastiano Ceccarini
      Apr. 17, 2013

      Artwork by - Sebastiano Ceccarini

      Est: €15,000 - €20,000

      Artwork by - Sebastiano Ceccarini

      Dorotheum
    • Sebastiano Ceccarini (Fano 1703-1783)
      Apr. 13, 2011

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703-1783)

      Est: €10,000 - €15,000

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703-1783)

      Dorotheum
    • Attribué à Sebastiano CECCARINI (1703 - 1783) -
      Jun. 27, 2008

      Attribué à Sebastiano CECCARINI (1703 - 1783) -

      Est: €25,000 - €30,000

      Attribué à Sebastiano CECCARINI (1703 - 1783) - Portrait d'une dame...

      Piasa
    • SEBASTIANO CECCARINI Italien 1703-1783,
      May. 29, 2008

      SEBASTIANO CECCARINI Italien 1703-1783,

      Est: kr25,000 - kr30,000

      SEBASTIANO CECCARINI Italien 1703-1783, tillskriven Mor och dotter Olja på duk, 95 x 76 cm. Attributed to. Oil on canvas. EXPERTIS: Cabinet Turquin, Stéphane Pinta, Paris

      Stockholms Auktionsverket
    • Sebastiano Ceccarini (Fano 1703-1783)
      Apr. 25, 2007

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703-1783)

      Est: £10,000 - £7,400

      The Madonna and Child oil on canvas 63.6 x 49.7 cm. (25 x 19½ in.)

      Bonhams
    • Sebastiano Ceccarini (Fano, Pesaro 1703-1783)
      Apr. 28, 2006

      Sebastiano Ceccarini (Fano, Pesaro 1703-1783)

      Est: £8,000 - £12,000

      The Madonna and Child oil on canvas, framed as an oval 25 x 19 1/2 in. (63.5 x 49.6 cm.) in an 18th Century English carved and gilded frame

      Christie's
    • Sebastiano Ceccarini (Fano 1703-1783)
      Jan. 26, 2005

      Sebastiano Ceccarini (Fano 1703-1783)

      Est: $60,000 - $80,000

      Portrait of a child, said to be Marie-Louise of Parma, full-length, with a pet bird oil on canvas 41 1/4 x 31 3/4 in. (104.8 x 80.7 cm.)

      Christie's
    Lots Per Page: